COSA È L’ABERROMETRIA?

L’aberrometria è una tecnica diagnostica recente che consente uno studio oggettivo dellaqualità visiva valutando la presenza e l’entità delle aberrazioni oculari. Non è raro infatti incontrare pazienti che, pur avendo un’acuità visiva ottimale (10/10), lamentano una cattiva qualità della visione. Spesso il problema dipende proprio dalla presenza di aberrazioni del sistema ottico oculare che impediscono che sulla retina si formi un’immagine di “qualità” eccellente. Le aberrazioni ottiche vengono studiate con uno strumento definito aberrometro. Il principio su cui si basa l’aberrometro è semplice: una sottile sorgente luminosa laser viene proiettata attraverso i mezzi oculari e viene messa a fuoco su un punto della retina. L’onda riflessa da questo punto retinico torna ad attraversare in senso retrogrado le diverse strutture diottriche e viene quindi studiata da uno specifico sensore posto di fronte agli occhi. Questa onda riflessa emerge variamente distorta e deformata a seconda delle aberrazioni ottiche presenti nell’occhio del paziente. Come si vede una rilevazione molto sofisticata che consente di definire con precisione le caratteristiche della visione e approntare, di conseguenza, il migliore mezzo correttivo.

BROCHURE
Passa in negozio e ritira le nostre brochure
Seguici sui social!